Gaudí e Barcellona: un viaggio dove opere d’arte dalla bellezza indecifrabile testimoniano uno degli incontri più belli e fruttuosi tra uomo, cultura, forme e materiali.

Barcellona invita ad un’esperienza viva e frizzante, tra tradizione e modernità. Accompagnati da sneakers comode e dai dettagli ricercati, dove delicate trame acquatiche giocano con materiali naturali come lino e juta, siamo pronti ad immergerci nel prossimo viaggio.

Un vento leggero da Sud Est accompagna una camminata volutamente lenta, per assaporare dettagli unici del capoluogo catalano. Siamo a Plaza Real e ammiriamo le luminarie a 6 bracci, progettate nel 1878 da un giovane Gaudí. È uno dei suoi primi lavori e già emerge la ricerca della natura, nell’applicazione di elementi floreali e nell’unione di materiali ed effetti cromatici.

Civico 43 del Passeig de Gràcia, di fronte a Casa Batllò. La riconosci subito, la “casa del drac” o “casa del drago”, per le sue curve simili alla schiena di un drago marino. Tetto e facciata sono rivestiti di ceramica vetrificata, preziosi tasselli di colore simbolo del modernismo catalano. Anche nel cuore dell’edificio il genio creativo di Gaudí si manifesta: zero spigoli e linee morbide, in un patchwork materico di marmo, ceramica, legno e ferro battuto.

Ed ora verso ovest, direzione di Parc Güell. La salamandra dello scalone d’ingresso è il simbolo del benvenuto nella città-giardino, un ambiente naturale modellato con maestria in cui mosaici, maioliche e ceramica colorata ricoprono le forme ricercate degli elementi del parco.

È sera ormai quando si scorgono i riflessi della Sagrada Família. L’opera d’arte incompiuta, tuttora in fase di completamento, ha festeggiato nel 2017 il 135° anniversario dalla posa della prima pietra. L’edificio si protende verso l’alto e spinge il passante distratto ad alzare la testa, per ammirare le facciate, le 18 splendide torri e le 4 torri campanarie.

7 monumenti di Gaudí sono stati inclusi tra i patrimoni dell’umanità Unesco (tra il 1984 e il 2005): un record mai superato. Nelle opere di Gaudí natura ed arte sono una continua fonte d’ispirazione che si riflette anche nel mood esclusivo delle nuove collezioni Voile Blanche. La Barcellona di Gaudí: un contesto inedito, dove moda e design si incontrano, dando vita a perfetti match di stile.